L’Olio DOP - Ultimo raccolto

Olio DOP Chianti Classico 2012

Il Gallo Nero festeggia un nuovo raccolto all’insegna della qualità dopo una stagione altalenante da un punto di vista climatico che però nel finale ha garantito un prodotto di assoluta eccellenza.

Quasi tutto il prodotto destinato ad essere certificato con la DOP Chianti Classico è stato franto. E si cominciano a fare le prime stime sia sulle quantità prodotte che sul livello qualitativo del nuovo raccolto. A conti fatti, nonostante la grande siccità del periodo estivo, l’olio DOP Chianti Classico non ha perso prodotto ed ha dato ottimi risultati dal punto di vista della qualità.

Dal punto di vista quantitativo siamo comunque ancora ben al di sotto delle potenzialità che l’area chiantigiana potrebbe esprimere. Si prevede infatti una produzione di circa 2000 quintali di olio certificato. Per quel che riguarda gli aspetti qualititativi, la DOP del Gallo Nero riconferma le sue caratteristiche di eccellenza: l’olivo infatti non ha sofferto per il periodo del grande caldo estivo perché, quest’anno, ha cominciato a sintetizzare olio solo durante il periodo delle piogge di settembre e non prima. Le olive quindi non hanno sofferto per la siccità.

Le caratteristiche dell’olio DOP Chianti Classico 2012 sono profumi intensi ma non troppo, soprattutto quelli classici di erba fresca e di carciofo. Al palato, mandorla amara e una piacevole sensazione di piccante, che quasi sempre contraddistingue il nostro prodotto.

L’intera annata è stata seguita con attenzione anche quest’anno dal personale del Consorzio Olio DOP Chianti Classico, impegnato in un costante servizio di assistenza verso i propri soci nelle diverse fasi della filiera che si conclude con la verifica finale delle qualità ottenute nelle produzioni, attraverso il pre-assaggio di tecnici specializzati che aiutano le aziende a selezionare le partite di olio migliori, rispondenti al disciplinare di produzione, e che quindi possono andare in certificazione per ottenere l’idoneità alla Dop Chianti Classico.

Ma l’attività del Consorzio Olio DOP Chianti Classico non si è fermata all’assistenza tecnica. Il Consorzio ha infatti coordinato recentemente la presentazione di un progetto di Filiera che porterà finanziamenti alle aziende olivicole socie, sia per il rinnovo del patrimonio olivicolo che per l’adeguamento dei sistemi di estrazione alle più moderne tecniche produttive. Il progetto di Filiera ha previsto infine anche una serie di attività promozionali e di supporto alla commercializzazione, fra cui azioni per la diffusione del prodotto certificato nella ristorazione locale, la collaborazione con le scuole del territorio per la sensibilizzazione dei giovani verso la conoscenza e il giusto utilizzo dell’olio a denominazione di origine, la produzione di materiale informativo etc etc.

Adesso non resta che assaggiare questo nuovo raccolto della DOP Chianti Classico. Imbottigliato (con vetro rigorosamente scuro) o in lattina il Gallo Nero in versione verde è pronto per accompagnare i piatti della tradizione toscana ma non solo.